Dormire in una casa sull’albero in Provenza

Il compleanno di Kevin si stava avvicinando ed io volevo riprendere la mia vecchia abitudine di fargli le sorprese. Un weekend lungo poteva essere la buona occasione per fare un bel giro tra le colline toscane, ma no aspetta, questo é quello che sarebbe piaciuto a me, a Kevin invece?

L’amante della montagna e dell’arrampicata non poteva che apprezzare un weekend all’insegna dello sport e della natura allora eccolo accontentato.

Prima tappa: Vesubia Mountain Park.

Una struttura unica nel suo genere tra le montagne del parco del Mercantour. 72 vie di scalata, una struttura interna per il canyoning, scalata ludica per grandi e e piccini e zona relax con spa e piscina per riprendere le forze. Una giornata uggiosa ci ha permesso di apprezzare ancora di più il calduccio dell’interno. Ci siamo cimentati in numerose vie fino ai 13m di altitudine ed infine un po’ di boulder. 

Ma come rendere il weekend davvero speciale? Trovando un casetta immersa nella natura e dall’atmosfera romantica. 

Ho scoperto un sito utilissimo a tal proposito:https://www.abracadaroom.com/fr/.

Una piattaforma dove potrete trovare tutti gli alloggi più insoliti del territorio francese per vivere un’esperienza unica. Tra le mille possibilità che la Provenza offre tra bolle trasparenti, palafitte sul lago e case sull’albero ovviamente ho optato per quest’ultima. 

Nella zona attorno a Digne les Bains tra le Alpi dell’Alta Provenza ci sono un po’ di opzioni immerse nella natura. Tutte in legno, con o senza bagno adiacente ed isolate tra gli alberi dei boschi provenzali.  La mia scelta é ricaduta sulla casetta nel paesino di Thoard  a mezz’oretta da Digne les bains. Un luogo ideale per gli appassionati di trekking. Una piccola casetta dal profumo intenso e dalla vista mozzafiato sulla valle. Immersa nel verde, incastonata tra gli alberi ma comunque di facile accesso. Un piccolo bagno chimico con acqua scorrevole adiacente ed una terrazza dove rilassarsi tra la brezza del bosco. La chicca ve la godrete il mattino al vostro risveglio. Un piccolo cesto da picnic appeso ad una cordicella non aspetterà altro che essere recuperato con la piccola carrucola che raggiunge la vostra terrazza. E così potrete godervi una colazione tutta a base di prodotti locali immersi nella natura.

Kevin ne é rimasto piacevolmente colpito e ci siamo goduti un po’ di sano relax spegnendo i cellulari e nascondendo gli orologi per una una serata, una serata unica e romantica dove abbiano deciso davvero di staccare la spina.

Se passate per questa zona della Provenza non dimenticate di fare un giro in macchina per raggiungere les Gorges de Daluis: un canyon lungo 6 km di roccia rossa che vi lascerà con gli occhi incollati al finestrino per tutta la strada. Ovviamente potrete fermarvi e percorrere uno dei numerosissimi sentieri che si snodano tra queste stupende rocce.

Voi avete mai dormito su una casetta sull’albero? Era uno dei miei sogni da bambina, un’esperienza di sicuro da provare. Un abbraccio a tutti e non esitate a scriverci se volete scoprire qualcosa in più.

Post Correlati

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: