Kayak in Irlanda

Fare kayak in Irlanda é un’esperienza indimenticabile. Abbiamo scoperto piccole cale ignote ai più essendo circondati da foche curiose. Ma andiamo con ordine.

L’avventura tra le foche

Ore 07.00 il team di mappando si alza e con la solita velocità di un bradipo e raggiunge la cittadina irlandese di Glengariff, obiettivo? Gettarsi con il kayak alla ricerca delle foche nelle gelide acque dell’Atlantico.

Al nostro arrivo Nathan ci ha accolto con il calore irlandese, che può sembrare un paradosso sì, ma in realtà non lo é. Gli irlandesi sono davvero gentili ed accoglienti e sopratutto curiosi.

Una volta iniziati all’uso del kayak ci ha infatti guidato alla ricerca delle foche, fermandosi di tanto in tanto a raccontare leggende antiche. Il nostro bagaglio di miti si è arricchito con storie di streghe che abitavano l’isola e che in cambio di cibo curavano i paesani, di bacche dai poteri magici e di castelli abitati da antiche presenze.

Ma per tornare un po’ al mondo reale ci ha fatto assaggiare delle bacche di mare con dell’ottimo cioccolato fondente e ci ha offerto dello smoked tea, ci siamo sentiti come Bear Grylls all’avventura.

Nathan è stato grande, ci ha raccontato addirittura come un tempo il ghiaccio nei cocktail venisse davvero portato dai ghiacciai del nord Europa e come il trasporto rendesse il ghiaccio un bene di lusso.

Le foche le abbiamo davvero viste a pochi metri da noi fuoriuscire dall’acqua con i loro occhioni curiosi.  Probabilmente la nostra destrezza ed abilità nel kayak non hanno dato molta serenità a questi buffi animali, che comunque, hanno sporto il musino fuori dall’acqua per controllare e sbuffare al nostro arrivo.

kayak in Irlanda

È stata davvero una esperienza indimenticabile che bisogna assolutamente provare per sentirsi immersi nella natura e scoprire piccoli luoghi che non sarebbero raggiungibili altrimenti. Con l’acqua che resta sul filo della tua piccola imbarcazione ci si sente davvero trasportati dalle correnti e si vive il momento con il fiato sospeso, perché ogni angolo è un’emozione.

La cena da favola

La sera poi, una volta cambiati e rifiutato il tuffo nell’oceano Atlantico con Nathan, troppo freddo per i nostri corpi abituati alle glaciali temperature della Costa Azzurra, ci siamo fatti cullare dalla cena sensoriale dell’Eccles Hotel.

La cena che ci è stata proposta  è stata un percorso a nove portate che ci ha estasiato il palato e trasportato in un luogo in cui sapori ed odori si legano per creare il mix perfetto.

macro 14 mm

Ci ha guidato con l’immaginazione in campi fioriti, porti ricchi di pesce fresco ed orti in cui i prodotti genuini crescono naturalmente, proprio come in quello dell’Eccles Hotel.

Eddie ha saputo davvero estasiare la nostra vista ed il nostro gusto.

Una giornata intensa ed emozionante, una tappa obbligatoria in quel di Glengariff con una cena esclusiva per sentirsi speciali.

Allora? Vi abbiamo convinti ad avventurarvi nella magica Irlanda?

Proseguite le nostre avventure scoprendo le meraviglie dell’Irlanda del nord, proprio qui.

Post Correlati

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: