How to escape from the routine, little ideas for little trips

Le Isole Azzorre: cosa non perdere a São Miguel

Siete pronti a scoprire cosa non perdere assolutamente se andate nell’isola di São Miguel, Azzorre? Bene, allora prima conosciamole un po’.

Le Isole Azzorre sono un paradiso tropicale europeo che in molti ancora non conoscono. Ne siamo partiti alla loro scoperta per la prima volta nel luglio 2015, la prima estate in cui Ryanair aveva istituito le nuove tratte: Porto-Ponta Delgada, Ponta Delgada-Lisbona.

L’arcipelago

L’arcipelago delle isole azzorre si trova in mezzo all’oceano atlantico, al largo del Portogallo. Da queste isole é possibile raggiungere le americhe in circa 4 ore di volo, motivo per cui molte famiglie americane hanno radici qui.

Se non amate trascorrere ore e ore in aereo ma comunque vorreste godervi il clima e la flora tropicale, le isole azzorre sono proprio quello che state cercando.

L’arcipelago é formato da 7 isole: São Miguel, la più grande, Santa Maria, Flores, Corvo, Graciosa, Terceira, São Jorge, Pico e Faial.

La loro origine vulcanica é uno dei motivi per i quali i paesaggi sono caratterizzati da contrasti e viste mozzafiato. Vedrete sorgenti ribollire, acque turchesi tra verdi foreste e scogliere nere che si tuffano nel mare azzurro.

Le Isole Azzorre: cosa non perdere a São Miguel

La vicinanza alla corrente del Golfo rende il clima particolarmente mite per la zona settentrionale in cui si trova l’arcipelago. Troverete infatti piante esotiche svilupparsi e crescere in tutte le isole. La flora non pecca di varierà: dalle foreste brulicanti di piante provenienti dalle Americhe e dall’Asia ai fiori tropicali e le numerosissime ortensie colorate che macchiano il verde dei paesaggi con il loro azzurro intenso.

Cosa non perdere a São Miguel

Il nostro tour, ideato per visitare queste affascinanti isole, é partito dalla città di Porto, dove abbiamo pernottato per tre giorni e da cui abbiamo raggiunto la prima isola: São Miguel.

Noi ci siamo affidati alla migliore guida reperibile sulle Azzorre nel 2015: della Dumont, tascabili in viaggio: “Azzorre” scritta da Susanne Lipps. Ed ecco cosa non potete perdervi in quest’affascinante isola:

1. Caldeira das Sete Cidades 

E’ la caldera più impressionante delle azzorre con i laghi: Lagoa Azul (lago blu) e Lagoa Verde (lago verde), dai colori delle loro acque, sono collegati l’uno l’altro a formare un otto. Ci sono numerosi Miradouros dai quali ammirarne i colori, ma vista la nebbia fitta che spesso vi si trova, anche una passeggiata lungo le loro sponde vale la pena di essere fatta.

Lago Verde, Sao Miguel

2. Furnas: Lagoa das Furnas

A Furnas l’acqua sgorga dalle rocce vulcaniche del sottosuolo. Ci sono 22 sorgenti di acqua termali che vanno da temperature altissime, adatte per cucinare gli alimenti come il tipico cozido, fino a raggiungere la temperatura ideale per un bagno. Attorno al lago (Lagoa das Furnas) potrete fare una bella passeggiata andando alla ricerca delle piscine naturali di acqua termale e intraprendere i sentieri che si inerpicano tra i fitti boschi per scoprire luoghi nascosti.

Luoghi nascosti tra i boschi di Furnas
Luoghi nascosti tra i boschi di Furnas

3. Furnas: Poça da Dona Beija

Questa é una delle località più economiche dove si possono trovare piscine termali, 2 euro a testa. Non é molto conosciuta e per questo molto meno affolata delle altre strutture. Vi si trovano una serie di piscine collegate tra loro, tutte all’aperto, riempite dell’acqua che sgorga naturalmente dalla cascata principale.

Poça da Dona Beija

4. Terra Nostra Gardens

Un grande giardino botanico dove si trova la più grande piscina d’acqua termale d’Europa. L’acqua di questa piscina in particolare deve il suo intenso colore rosso-bruno al ricco contenuto di ossidi di ferro che coloreranno anche un po’ i vostri asciugamani, ma non temete con un lavaggio andrà via tutto.

5. Caldeira Velha

A 5 km a sud di Ribeira Grande, rimarrete a bocca aperta, uno dei luoghi assolutamente da non perdere. Una cascata, immersa nella foresta, si getta in una piscina di roccia dalla piacevole temperatura. Potrete fare il bagno ed addentrarvi tra la ricca flora tropicale, nelle vicinanze partono altre piccole escursioni. una delle quali porta ad un’alta cascata, nascosta tra le rocce.

6. Chà Porto Formoso

Qui si produce l’unico thé d’Europa. Potrete fare una visita all’azienda dove ne scoprirete un po’ la storia, vedrete la coltivazione e i processi che seguono la produzione e infine potrete degustarne una tazza in tranquillità. Il luogo inoltre merita di essere visitato per poter scattare qualche foto paesaggistica delle verdi coltivazioni che si estendono lungo le colline fino al mare.

 Chà Porto Formoso

7.Termas de Ferraria

Questa località é lungo la costa occidentale, é un luogo dove fermarsi non necessariamente per entrarci, ma per vedere il paesaggio che la circonda. Se fino ad ora non avevate visto la roccia scura che caratterizza la zona vulcanica qui vedrete come si tuffa ad incontrare il chiaro azzurro delle acque dell’Oceano Atlantico ed ammirerete al vostro fianco la montagna di scuri ciottoli che rotolano verso il blu.

Termas de Ferraria

8. Ponta Delgada

Andate a fare un giro anche nella capitale da dove potrete partire per un’escursione alla scoperta dei delfini e delle balene che si trovano a soli pochi chilometri dalla costa. Durante la nostra gita in mezzo al mare abbiamo visto per la prima volta i delfini, un branco giocava ad inseguire il nostro gommone, e due esemplari di balena, affascinanti nella loro maestosità.

Delfini a Ponta Delgada

Dopo aver visitato le meraviglie di São Miguel ci siamo diretti alla piccola isola di Santa Maria, un’isola che portiamo nel cuore, se siete curiosi di scoprire cosa ci ha affascinato, leggete il prossimo post.


Related Posts

Mercatini di natale in Svizzera: tra Ginevra e Zurigo

Mercatini di natale in Svizzera: tra Ginevra e Zurigo

Mercatini di natale in Svizzera: tra Ginevra e Zurigo. Alla scoperta dei profumi e dei paesaggi delle città svizzere.

Viaggio in Svezia: 10 cose da sapere prima della partenza

Viaggio in Svezia: 10 cose da sapere prima della partenza

Dopo avervi raccontato nel dettaglio il nostro road trip in Svezia ecco le 10 cose da sapere prima di partire per la Svezia, da non perdere.



6 thoughts on “Le Isole Azzorre: cosa non perdere a São Miguel”

Rispondi