Come sfuggire alla solita routine, piccole idee per piccoli viaggi

I dintorni di Ginevra, a spasso tra Francia e Svizzera

I dintorni di Ginevra, a spasso tra Francia e Svizzera

Pronti a scoprire i luoghi incantati nei dintorni di Ginevra?

Come vi ho già anticipato nell’articolo precedente Ginevra mi é rimasta nel cuore, non solo perché ci ho vissuto un anno della mia vita e per le persone stupende che ho conosciuto ma anche perché non si rischia di annoiarsi tra montagne, lago e viste mozzafiato.

Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti

Monte Salève

Luoghi incantati nei dintorni di Ginevra

Uno dei luoghi più vicini ed emblematici di Ginevra (oltre al lago ovviamente) é il monte Salève. Si erge a pochi chilometri dal centro città e le sue pendici sono raggiungibili facilmente in autobus. Come quasi tutti i dintorni di Ginevra questo non é più territorio svizzero, si valica infatti il confine francese.

Dalla fermata dell’autobus in soli cinque minuti a piedi si raggiunge l’imbocco del sentiero che si inerpica tra i boschi fino a farvi sbucare nella piazza di un piccolo paesino di montagna dove potrete fermarvi per una piccola pausa ristoratrice. Mi raccomando, però, non scoraggiatevi e proseguite lungo il sentiero che sale sempre più in alto, sulla vostra destra. Vi prometto che non ve ne pentirete, arriverete alla cabinovia da dove una vista mozzafiato sul lago vi lascerà a bocca aperta. Lì potrete mangiare un bel panino con vista e se qualche forza vi é rimasta ancora, proseguendo per 10 minuti vedrete anche la cima del Gigante Monte Bianco. Per la discesa, infine, non temete; con la cabinovia ritornerete direttamente a valle a pochi chilometri dalla fermata dell’autobus.

Nyon

Allontanandoci sempre un po’ di più ma restando comunque nel territorio svizzero potrete raggiungere la cittadina di Nyon, costeggiando il lago con direzione Losanna. Questa cittadina é piccolina ma davvero coccola. Entrate nel castello e godetevi la spettacolare vista sul lago, se il cielo sarà limpido riuscirete a vedere i confini del lago e le numerose barche a solcarne le acque.

Annecy

Un’altra cittadina che merita davvero una visita, questa volta sul territorio francese é proprio Annecy, città anch’essa sul lago e con le montagne alle spalle. E’ raggiungibile da Ginevra in autobus a solo un’ora di viaggio. Se non la conoscete per nome, di sicuro ne avrete già visto almeno una foto. Non perdetevi il quartiere della Vieille ville, dove si possono realizzare dei bellissimi scatti e passeggiare lungo il lago. Se non siete mai stanchi di viste panoramiche, salite sulla Terrasses du lac e godetevi un bel dolce. Infine fate un salto a La cure gourmande per assaggiare dei deliziosi biscotti francesi, un souvenir perfetto per dei golosoni come noi!

Sion

Spingendosi fino a raggiungere l’estremo opposto del lago Léman, oltre Montreux, città splendida anch’essa, raggiungerete la cittadina dai castelli arroccati: Sion. Oltre alla città stessa che offre stupendi panorami dall’alto delle mura, dal sapore medievale, se proseguite verso le montagne potrete godere di viste ancora più mozzafiato. Il percorso da poco rinnovato dei ponti sospesi oltre che essere una perfetta location per foto suggestive é inoltre una passeggiata da non perdere, anche se, coloro che soffrono di vertigini dovranno superare un grande ostacolo, ma ne varrà la pena.

Chamonix

Un’ultima scampagnata che vi consiglio di intraprendere, nel territorio francese, si trova a pochi chilometri dal confine italiano. Chamonix Mont Blanc é una località turistica montana piuttosto conosciuta e abbastanza cara ma, con una visita in giornata potrete comunque assaporare quello che ha da offrirvi. Noi abbiamo noleggiato una macchina tramite Ouicar https://www.ouicar.fr e siamo arrivati presto nella località di Chamonix.

Proprio dalla città, davanti ad un grande parcheggio é possibile intraprendere un sentiero che sembra non invogliare la maggior parte dei turisti a causa della ripida salita iniziale, ma poi lascia spazio alla boscaglia e a salite più dolci fino alla cima che vi lascerà a bocca aperta. Vedrete la lingua di ghiaccio del Monte Bianco e le sue vette innevate. Una vista che varrà tutte le ore di camminata fatte. Se siete con i bambini o comunque non siete abituati alle camminate in montagna potrete raggiungere questo luogo strepitoso con la funivia.

Gran finale

Infine, tornati a Ginevra, se state programmando di andarci ad agosto non potrete perdervi la festa della città: la fête de Genève (nel 2018 2-12 agosto) https://www.fetesdegeneve.ch/2017/fr/. Le sponde del lago vengono riempite di localini e bancarelle dove potrete gustare cibi di tutto il mondo, serate danzanti e d’animazione non mancano fino ad arrivare all’ultima serata con splendidi fuochi d’artificio della durata di un’ora, che vi terranno con il naso all’insù. Devo ammettere che di fuochi così suggestivi non ne ho mai visti, fino al finale con il Jet d’eau sullo sfondo dalle mille sfumature di colore.. ah quanti ricordi!

Se siete intenzionati ad andarli a vedere dalle sponde del lago non fatevi prendere alla sprovvista, gli stessi ginevrini accorrono ad accaparrarsi un posto fin dalle ore del pomeriggio.

Spero di avervi convinti che oltre alle attrazioni che Ginevra può offrire ci sono moltissime altre attività di intraprendere nei suoi dintorni. In una settimana trascorsa vi rimarranno ancora un sacco di luoghi incantati da scoprire, credetemi!

Se volete scoprire Ginevra durante il periodo natalizio andate subito a scoprirne i mercatini cliccando qui.


Related Posts

Barcellona cosa vedere in tre giorni

Barcellona cosa vedere in tre giorni

Tre giorni a Barcellona sono piú che sufficienti per visitare le attrazioni principali e godersi la vacanza con qualche chicca romantica.

Mercatini di natale in Svizzera: tra Ginevra e Zurigo

Mercatini di natale in Svizzera: tra Ginevra e Zurigo

Mercatini di natale in Svizzera: tra Ginevra e Zurigo. Alla scoperta dei profumi e dei paesaggi delle città svizzere



6 thoughts on “I dintorni di Ginevra, a spasso tra Francia e Svizzera”

Rispondi