Un weekend ad Annecy

Novembre ad Annecy significa arancione, rosso, foglie che cospqrgono i prati ed una brezza tagliente che entra sotto la sciarpa.

Abbiamo deciso di trascorrere un weekend in questa città magica, nonostante i chilometri per raggiungerla non fossero pochi, perché ci ha sempre attirato e il ricordo di una giornata trascorsa a scoprire le mura mi ha lasciato un senso di curiosità ancora insoddisfatto. Siamo quindi partiti il venerdì per scoprire i paesaggi del lago di Annecy.

Alloggio

Durante la mia solita ricerca tra gli appartamenti di booking ho trovato  Coté Ouest, o meglio un concetto. Karine ci ha accolti ed introdotti nella sua casa ecologica. Una struttura passiva costruita con l’uso della canapa e con grande attenzione al design. Gli interni sono curati nei minimi dettagli, linee pulite, colori tenui e armoniosi e prodotti biologici. Anche in due dei suoi bellissimi appartamenti la terrazza sul lago permette un risveglio senza pari.

Potete leggere tutti i dettagli e scoprirne gli interni cliccando qui.

Oh, ho quasi dimenticavo, i nostri amici a quattro zampe sono i benvenuti, infatti Pesca ha trascorso il suo primo weekend lontano da casa e ha scoperto il fascino dei nuovi profumi.

Il lago

L’appartamento in cui abbiamo soggiornato si trova a Sévrier, a pochi chilometri dal centro di Annecy. Una passeggiata lungo le rive è proprio quello che serve per poterne apprezzare le caratteristiche. Tra il rosso dei boschi, le calme acque del lago, gli uccelli in volo, le barche ormeggiate ed i giovani a remare. Un’atmosfera rilassata e dinamica allo stesso tempo. Abbiamo percepito questo senso di rilassamento mescolato con una spinta di energia che dà il desiderio di camminare, esplorare e scoprire ciò che si cela alla vista.

Siamo quindi arrivati ​​nella città vecchia dove la magia aumenta. Dalle rive del lago si entra direttamente tra i ponti e le pareti di pietra tra il profumo della fonduta ed il gorgoglio dell’acqua che scorre. Il fascino si accende con la presenza di eleganti cigni che circondano il fiume. Uno scatto qui è il minimo per i tuoi ricordi di viaggio.

Per questo fine settimana non volevamo immergerci nei musei e nelle residenze antiche, volevamo davvero viverlo all’aria aperta, assaporando questa atmosfera che un po’ ci manca a Nizza.

Ci siamo persi tra le strade della città, toccando muri di pietra e osservando le vetrine piene di dolci meringhe, macarons colorati e torte lisce e brillanti.

Per pranzo abbiamo deciso di affidarci un po ‘al nostro istinto ed essendo amanti del formaggio abbiamo scelto una buona fonduta. Abbiamo provato il ristorante Le Freti, un ambiente caldo e accogliente dove la fonduta e la raclette sono le specialità.

La montagna

Finalmente tornati in una regione di montagna non abbiamo potuto resistere ad iniziare Pesca alle nostre passeggiate attraverso i boschi. Su suggerimento di Karine ci siamo diretti verso la città di Duingt pochi minuti a sud lungo il lago.

Arrivati ​​alla chiesa della città ci siamo diretti verso il bosco per poter scoprire le acque turchesi e le cime innevate da qualche centinaia di metri sopra il livello del mare.

Con i raggi del sole ad illuminare le foglie dorate ci siamo distratti per immortalare qualche balzo della nostra cucciola ed infine siamo arrivati ad osservare il panorama a 360 ° delle montagne che si tuffano nel lago.

In quel momento avevamo davvero bisogno di una boccata d’aria fresca. Tra vita cittadina, asfalto, edifici a coprire l’orizzonte si rischia di perdere la cognizione del tempo e di se stessi.

Un weekend per chi ama le attività all’aria aperta ed il fascino delle montagne, per gli amanti del formaggio e l’atmosfera rilassata delle rive del lago, questo è un weekend per noi nella magica Annecy.

Ci sei mai stato prima?

Se vuoi vedere altri scatti e video sulla nostra permanenza ad Annecy, vai a scoprire il nostro account instagram: @mappando_inlove.

Ci vediamo la prossima volta!

Post Correlati

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: