Un weekend nel Verdon

Partendo da Nizza ci sono numerosissime escursioni che si possono fare nel weekend, a partire dagli itinerari alla scoperta della lavanda a Valensole fino ad arrivare alle escursioni in kayak lungo le insenature del Lac Sainte Croix, nel Verdon.

Oggi vi vogliamo parlare proprio di queste acque dal colore smeraldo e del nostro weekend trascorso tra piccoli villages francesi e panorami mozzafiato.

Sillans-La Cascade

Abbiamo scoperto questa località scovando una foto dai colori tropicali tra le gallerie di instagram e si trova qualche chilometro al di sotto del parco regionale del Verdon. 

Arrivati al paesino di Sillans-La Cascade, ci siamo subito persi tra le sue stradine convinti di scovare la cascata tra i boschi adiacenti. Se farete come noi, scoprirete questo piccolo paesino di artisti e piccole case colorate ma non troverete la cascata. Questa infatti si trova prima del ponte che precede il paese e dal parcheggio a pagamento subito sulla sinistra dovrete proseguire in senso opposto rispetto al paese e dopo qualche minuto di camminata scoverete le indicazioni per la cascata Sillans.

sillans la cascade

Ci sarà un pochino da camminare, numerosi scalini in legno da percorrere ma non temete, la vista della cascata si staglierà ai vostri occhi facendovi catapultare nelle foreste equatoriali. Il verde a dominare, acqua color smeraldo, metri e metri di acqua che si tuffano su un piccolo lago. 

La foto trovata su instagram ci aveva incuriositi e dobbiamo ammettere che la vista di questa cascata ci ha meravigliati.

Aiguines

Per il nostro pernottamento abbiamo deciso di scoprire uno dei numerosi campeggi che si trovano immersi tra i boschi circostanti il lago di Sainte Croix

Ci siamo fatti catturare dalla posizione del camping de l’Aigle – CAMPASUN. Un campeggio molto semplice ma posizionato idealmente. Si trova infatti sulle alture del lago, a pochi passi dal paesino di Aiguines. Se percorrete la stradina per raggiungerlo rimarrete a bocca aperta scoprendo il paesaggio che vi si presenterà davanti. Colori intensi, montagne a picco sul lago ed una tranquillità senza eguali.

Dopo aver assaporato questa atmosfera rilassata, quasi meditativa, potrete dirigervi a scoprire il piccolo paese di Aiguines, facendovi affascinare dalle sue casette colorate, dai gattini sulle panchine, dai ristorantini in piazza e dal profumo di tartufo in vendita nei negozi di prodotti locali. 

Kayak 

Siamo venuti qui per scoprire le gole del Verdon, vedere come queste montagne scendano a picco sul lago e formino queste strette insenature di acque color smeraldo. Essendo una meraviglia naturale é colpita dalle masse di turisti durante l’estate e proprio per questo vi consigliamo di prenotare i kayak il prima possibile presto la mattina. Noi abbiamo prenotato online su Verdon Canoe.

Arrivati la mattina presto eravamo tra i primi ad avventurarci tra le calme acque del Lac Sainte Croix e dopo pochi minuti già numerosi altri turisti si cominciavano ad immergere nell verdi acque. Se proseguite verso la zona verde indicata nella cartina del sito, decisamente la più suggestiva, vi troverete affiancanti da bianche pareti di roccia, numerose cascate d’acqua e suggestivi angoli di paradiso. Non si possono percorrere tutte per motivi di sicurezza e per preservare il territorio quindi poi anche tornando indietro avrete la possibilità di godervi la vista. 

Prendetevi anche il tempo di rivolgere lo sguardo verso il cielo e scorgere solo una lingua di blu e rocce tutte attorno a voi. Noi ci siamo spinti anche verso la zona gialla e rossa per poi fermarci in una spiaggia bianca a riposare.

Strada Panoramica D952

Infine nonostante le gambe tremolanti ed il viso arrossato abbiamo deciso di continuare a scoprire le gole del verdon, questa volta da un altro punto di vista però: dall’alto delle sue creste.

La strada Panoramica D952 in direzione Rougon permette di costeggiare le gole per gran parte della loro estensione e vedere le meraviglie che il Parco regionale del Verdon ha da regalare.

Ci siamo ripromessi che ci ritorneremo e con un po’ più di tempo disponibile intraprenderemo le belle escursioni che si snodano tra le bianche rocce. 

Speriamo di avervi dato qualche consiglio utile per esplorare questi paesini che affascineranno gli amanti della montagna e non solo.

villages francesi

Allora alla fine avete noleggiate anche voi il kayak o avete preferito il paddle?

Post Correlati

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: